Membri del Centro Studi a questo importante Seminario

15 novembre 2018

Aula Magna, IIS Cremona, V.le Marche 71 Milano

 

Ore 9,00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti
Ore 9,30 Introduce: Bruna Baggio, DS IIS Cremona Milano
Coordina: Ornella Scandella, membro associato SIO e Centro Studi Riccardo Massa
Ore 9,45 Il punto sull’Alternanza scuola-lavoro, Roberto Proietto, Dirigente Ufficio V
“Ordinamenti e politiche per gli studenti”, USR per la Lombardia

Ore 10,15 Educazione e orientamento: il senso pedagogico dell’apprendere dall’esperienza,
Anna Rezzara, Presidente Centro Studi Riccardo Massa, Università degli Studi Milano-Bicocca

Ore 10,45 Condizioni e strumenti per l’Alternanza scuola-lavoro come dispositivo per
l’orientamento, Salvatore Soresi, SIO, Università degli Studi di Padova

Ore 11,15 COFFEE BREACK

Ore 11,45 Pensare le esperienze di alternanza in chiave orientativa, testimonianze di studenti
e studentesse

Ore 12,05 Orientare oggi nell’età dell’incertezza e del lavoro che cambia: per un Manifesto
dell’Orientamento, Laura Nota, President of ESVDC-European Society for Vocational
Designing and Career Counseling

Ore 12,35 Dibattito e conclusioni

Ore 13,30 PAUSA PRANZO

Ore 14,45-17,00 Workshop Strumenti per l’orientamento nelle esperienze di alternanza, SIO (a cura di)


La partecipazione al seminario è gratuita. Verrà rilasciato un Attestato di partecipazione.
Per iscriversi al seminario e a un workshop pomeridiano si prega di compilare gli appositi moduli
online: https://www.sio-online.it/

Questo il titolo del Primo Master Universitario di I livello progettato dal Centro Studi Riccardo Massa, realizzato dall'Università Milano-Bicocca e finanziato dalla Regione Lombardia. Le preziose intuizioni e competenze acquisite in questi anni di attività di CSRM trovano in questa impresa formativa una prima concretizzazione. Il dispositivo normativo prevede un finanziamento regionale che coniuga l'istituto dell'apprendistato con la formazione universitaria. Le aziende interessate si sono impegnate così ad assumere un educatore/un'educatrice o trasformare un contratto a progetto in un contratto più stabile, e a questo si aggiunge una formazione pedagogica di tipo clinico. La formazione prevista dall'apprendistato viene così svolta grazie al Master che, tra l''altro, genera per i partecipanti dei crediti formativi (60 crediti, equivalenti a un anno accademico, spendibili per una laurea magistrale di settore). In virtù di questo intreccio tra Apprendistato e Master universitario, i crediti sono attribuiti in parte dall'Università e in parte - prima volta nella storia dei Master - dalle organizzazioni di appartenenza degli apprendisti. Diventa così praticabile pensare al coinvolgimento diretto di esponenti delle aziende anche all'interno dei moduli a gestione universitaria. Ovviamente, tutta la formazione è gratuita, sia per gli apprendisti che per i tutor aziendali essendo finanziata da Regione Lombardia
 
.
 
 

Alla fine di un percorso di formazione in apprendistato tiriamo le somme sugli effetti e sugli scopi dell'esperienza.
 
Venerdì  30 settembre, (9.30 - 13.00), presso Villa Di Breme Forno, sede dei Master dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, in Via Martinelli 23 a Cinisello Balsamo, Aula 1 si terrà l'evento che concludela seconda edizione del Master in apprendistato "Professione educatore. Competenze cliniche per progettare, realizzare, valutare il lavoro educativo". Sono stati invitati tutti gli attori che hanno dato vita a questo percorso di formazione e tutte le persone e gli enti vicini e interessati  ad un momento di riflessione condivisa che, a partire da una analisi/bilancio dell'esperienza di Master appena conclusasi, permetterà di mettere al centro dell'attenzione alcuni temi particolarmente pertinenti alla proposta, al progetto, alla realizzazione di un percorso di alta formazione in apprendistato per la professione educativa.

  • il rapporto tra formazione d'aula e formazione nel luogo di lavoro;
  • il profilo e competenze dell'educatore professionale;
  • la ricaduta del percorso di formazione sul lavoro educativo;
  • i "costi" della formazione e "ricavi" professionali per educatori e cooperative;
  • le competenze cliniche nel lavoro educativo.

Per favorire la costruzione di un discorso condiviso sarà chiesto a rappresentanti di tutti i protagonisti coinvolti nel Master (apprendisti, cooperative, tutor accademici, tutor aziendali, docenti) di portare un loro contributo di riflessione critica in una sorta di tavola rotonda che inneschi il confronto, lo scambio, il dibattito più allargato.

Il Comitato di coordinamento del Master

Lunedì 2 marzo 2015 - Ore 9 – 13
Sala Alessi Palazzo Marino, Piazza della Scala 2, Milano
 
ProgettaMi è una esperienza che vede collaborare attivamente e concretamente realtà del terzo settore (LEDHA, LEDHA Milano, Fondazione Idea Vita, Consorzio SIR) con il Comune di Milano e Fondazione Cariplo: lo scopo è quello di favorire processi di vita indipendente ed inclusione nella società da parte di persone con disabilità intellettiva, anche attraverso periodi di sperimentazione di vita autonoma, al di fuori della famiglia di origine.   Oggi ProgettaMi conclude il suo percorso sperimentale per inserirsi nella proposta ordinaria di servizi ed interventi promossi dal Comune di Milano rivolti alle generalità delle persone con disabilità in collaborazione con le organizzazioni della società civile. Un risultato significativo che riconosce la bontà della proposta e i risultati raggiunti in più di quattro anni di lavoro.  
Il seminario, che rappresenta l’ideale passaggio di testimone, proprio per la rilevanza dei suoi contenuti, viene ospitato nel contesto del Quarto Forum delle Politiche Sociali promosso dal Comune di Milano.
Saranno presentati i risultati di quest’ultimo anno di lavoro e di una ricerca sociale sugli esiti delle
sperimentazioni di vita autonoma nella vita delle persone con disabilità coinvolte.
Il primo risultato che emerge è che “sperimentandosi” cresce innanzitutto la capacità di pensare a se stessi come persone adulte, premessa indispensabile per poter essere protagonisti del proprio progetto di vita
Il Centro Studi Riccardo Massa ha condotto una ricerca per questo progetto, ricerca sociale che Paola Marcialis presenterà nel corso del seminario
 
2011 - Un'equipe di CSRM coordinata da Cristina Palmieri ha condotto e concluso una ricerca per conto di AGPD (associazione genitori persone con sindrome di down) con l'obiettivo di comprendere la formazione che l'associazione stessa eroga ai suoi soci. Accompagnando l'equipe di lavoro in un percorso formativo, sono stati progettati interventi che consentiranno di tracciare un''identità della formazione resa, così come materialmente si dà. Un seminario di restituzione ha concluso l'intervento